Novità

8 libri per la tua estate in montagna

Letture Montagna

Solitamente di questo periodo si parla di letture consigliate per l’estate sotto l’ombrellone.

Noi abbiamo redatto per voi un elenco di 8 libri da bivacco, tenda e rifugio o da leggere sotto un albero, preferibilmente ad una buona altitudine e con un meraviglioso scenario incontaminato che si apre alla vista quando si sollevano gli occhi dal libro.

Questi titoli parlano di montagna, di grandi avventure alpinistiche e di arrampicata oltre che storie di vita di donne e uomini.

C’è chi vive la settimana di ferie in quota macinando chilometri e dislivelli impegnativi ogni giorno, raggiungendo cime e scalando vette, c’è invece chi si gode lo scorrere del tempo nella frescura di piccoli paesini arroccati sulle montagne, intervallando passeggiate e trekking anche impegnativi a momenti di assoluta pausa e relax. Qualunque sia il tuo approccio alla vacanza in montagna siamo certi che un buon libro sarà la compagnia ideale in un giorno di pioggia, seduto al tavolo del rifugio o alla luce di una frontale in tenda prima di addormentarti.

8 libri per gli appassionati di montagna e non solo

Iniziamo il nostro elenco che non vuole assolutamente essere una classifica; troverete delle perle di scrittura poco conosciute ai più e alcuni dei classici sull’alpinismo.

Cognetti: Le otto montagne
Paolo Cognetti

Le otto montagne

Vincitore del premio strega 2017, è un libro ambientato in Valle d’Aosta, che parla di montagna, di famiglia e di amicizia. Della difficoltà nella ricerca di sé e della propria collocazione nel mondo. Una storia personale che ci trasporta intensamente in una racconto di vita e di montagna.

Barmasse: La montagna dentro
Hervé Barmasse

La montagna dentro

Una biografia che racconta la storia di un ragazzo nato e cresciuto in montagna che decide di continuare a vivere la sua terra: prima come sciatore poi come guida alpina. Hervé in questo libro ci condivide la sua storia ma anche la sua filosofia di alpinista tra avventure in terre lontane e alla ricerca di nuove vie, ascensioni solitarie e prime invernali sulla sua montagna: il Cervino.

Steph Davis: Tra vento e vertigine
Steph Davis

Tra vento e vertigine
Una vita sospesa tra amore e gravità

– edizioni Versante Sud –

Una di quelle storie che ci ha appassionato già dalla lettura della quarta di copertina: una giovane donna che abbandona la carriera universitaria per dedicarsi alla grande passione dell’arrampicata vivendo in una vecchia auto presa a prestito dalla nonna insieme al suo inseparabile cane Fletcher.
Il racconto di un’alpinista, una base jumper, un avvocato, una moglie, una donna alla ricerca del suo equilibrio tra stabilità e la voglia di libertà e indipendenza.
Come potrete non farvi appassionare da tutto questo fuoco?

Nardi: La via perfetta
Daniele Nardi

La via perfetta

Questo libro narra l’impresa di Daniele Nardi sulle pendici del Nanga Parbat, una delle montagne più complesse che superano gli 8000. Si tratta di un libro diario molto avvincente che si legge spasmodicamente con l’illusione che il finale possa essere diverso dalla storia che sappiamo.

Se vi siete appassionati alla lettura del libro potete farvi un’idea del quadro complessivo delle avventure alpinistiche sul Nanga Parbat leggendo le storie degli altri alpinisti che Nardi ha incontrato durante i suoi 5 tentativi di ascensione. Scoprirete versioni differenti della storia e anche approcci differenti all’alpinismo.

Vivere. La mia tragedia sul Nanga Parbat – Elisabeth Revol
La versione di Tomek
Io, gli Ottomila e la felicità – Tamara Lunger
Nanga – Simone Moro

Morandini: Neve, cane, piede
Claudio Morandini

Neve, cane, piede

Un libro breve e strano che ricorda una favola nera. Ho deciso di inserirlo in questa lista perché è un bel romanzo ambientato in un vallone isolato delle Alpi, molto diverso dagli altri consigliati. La storia di un vecchio montanaro scontroso e con problemi di memoria. Incontriamo sfogliando le pagine, una montagna aspra e dura come può essere la vita isolata di un vecchio pazzo in una baita sperduta.

Chantal Mauduit: Abito in paradiso
Chantal Mauduit

Abito in paradiso

– edizioni Versante Sud –

La storia di una delle più carismatiche alpiniste donne. Un libro intimo e femminile, le avventure di Chantal scorrono piacevoli scorgendo tra le parole il suo profondo rapporto con la natura e con il prossimo. Troviamo il racconto di una donna piena di energia, trasportata sempre dal piacere per il viaggiare, aperta all’incontro e predisposta all’avventura, carica dell’entusiasmo che le ha permesso di vivere in completezza ogni esperienza che troviamo raccontata in questo scritto.

Paul Pritchard: Deep Play
Paul Pritchard

Deep Play

– edizioni Versante Sud

Visto che non ci piace essere banali in questo nostro elenco di libri consigliati per l’estate, abbiamo inserito un altro racconto che parla di storie di vita e arrampicata attraverso uno straordinario scalatore e altrettanto bravo scrittore Paul Pritchard.
La sua storia ci introduce in un mondo in cui lo scalatore giustifica ampiamente la percezione dell’assegno di disoccupazione per sostenere la sua vita dedicata all’arrampicata. Ben lontani dalle storie di grandi alpinisti sponsorizzati da brand famosi, Pritchard ci parla di un mondo di climber non molto conosciuto che ci appassiona dalla lettura delle prime pagine.

Milanese: Volare le montagne
Marco Milanese

Volare le Montagne

Ci fa un immenso piacere consigliarvi la lettura del libro del nostro amico Marco e ve la consigliamo non perché siamo suoi amici ma perché merita davvero di essere inserito nella propria libreria, sia per come è scritto che per la storia che racconta. Le avventure di Marco ci portano a scoprire la sua vita e il suo percorso e nonostante sia una giovane guida alpina ha alle sue spalle un percorso lavorativo e sportivo che pare si tratti di un uomo con il doppio della sua età. Una vita intesa in comunione con la natura. Una vita di sfide tra high line, arrampicata, paracadutismo e tuta alare. Tutti sport estremi a cui Marco approccia con preparazione e consapevolezza.

Vi riportiamo un estratto della prefazione di Mauro Corona «Lo stile di Marco è lo stesso del suo arrampicare: deciso, veloce, sicuro, chiaro e senza tentennamenti. A volte si ha l’impressione che getti la parola in alto come lancia la mano sull’appiglio: o su o giù. Un bravo ragazzo, Marco Milanese, e guarda lontano. Nel suo andare, usa prima il sentimento, poi la tecnica. Il grande poeta Leopoldo Lugones, molto citato da Borges, soleva dire: “Io che sono montanaro conosco il valore della pietra per l’anima”. Vale anche per lui. E per me».

Questi sono solo alcuni dei libri ambientati e legati al tema della montagna che potete mettere nello zaino prima di partire per le ferie.

Sono certa che l’elenco possa essere molto più esaustivo ma per ora vi condividiamo questi titoli selezionati per voi con attenzione. Sicuramente, terminata l’estate saremo preparati per aggiornare questo articolo con nuovi titoli scoperti alla luce di una frontale.

Buona lettura e Buona vacanze
Team Monvic

Articoli correlati